Tecnologie “di lungo corso”

La scelta di una piattaforma di sviluppo per il software è una delle decisioni più difficili che un manager IT possa prendere. Per “piattaforma di sviluppo” si intende l’insieme degli strumenti e delle tecnologie con cui si realizzano i software aziendali o si estendono soluzioni già esistenti (ad esempio un ERP).

Gli aspetti da valutare sono tanti: facilità di apprendimento, durata nel tempo del codice sorgente, portabilità, diffusione della tecnologia, investimenti futuri, disponibilità di una community, stabilità… La paura è quella di avventurarsi in un progetto che poi dopo qualche anno non può essere portato avanti, magari perché la tecnologia non esiste più oppure è diventata obsoleta.

Ecco alcuni celebri esempi.

Visual FoxPro era un ambiente integrato con database, interfaccia utente e reportistica. Una tecnologia compatta e molto innovativa (per l’epoca) perché consentiva di mantenere intatta la cosiddetta “business logic” in quasi tutte le aree del software. La B.L. è quel criterio per cui il comportamento di un certo oggetto (es. la regola per approvare un ordine) sia lo stesso in tutto il programma, senza che il programmatore possa alterarlo dimenticandosi di richiamare determinate funzioni a determinati eventi. Con FoxPro sono stati realizzati alcuni dei più diffusi gestionali italiani ed il prodotto è durato dal 1995 a fine 2007.

Altro caso famoso è stato quello di Microsoft Access, così semplice da utilizzare che perfino gli utenti meno esperti riuscivano a costruire delle soluzioni molto funzionali. Con il cambio del modello di sviluppo verso il web non c’è più stato posto per Access, interrompendo così migliaia di progetti senza un prodotto alternativo cui fare riferimento.

Volutamente ho citato prodotti commerciali ed integrati, perché sul fronte dei linguaggi di sviluppo negli ultimi 10 anni abbiamo visto nascere con entusiasmo decine (forse centinaia) di nuove tecnologie ma poche sono sopravvissute ed utilizzate da un numero rilevante di utenti.

Che dire ad esempio della fine di Visual Basic o di Delphi? Oppure di Microsoft LightSwitch presentato con grande enfasi nel 2011 come strumento RAD (rapido) per lo sviluppo di applicazioni database e durato meno di 5 anni? Così pochi giorni fa sul blog di Microsoft se ne annunciava la fine:

We no longer recommend LightSwitch for your new apps. But we remain committed to fulfilling our vision to significantly raise the productivity bar for building modern LOB applications, which is why Microsoft is aligning efforts behind PowerApps.  Microsoft PowerApps is a solution to build custom business applications that enables increased productivity with business apps that are easily created, shared and managed. PowerApps offers a modern, intuitive experience for LOB application development.

Ed oggi quale approccio va utilizzato per sviluppare una soluzione personalizzata? Client, client/server, MVC, MVVM… C# o Java? PHP o ASPX? Python o NodeJS? HTML5, JavaScript magari AngularJS? E se facessimo un APP? Quale piattaforma, Android, iOS, tutte? Perché non investire su Windows Phone? (durato faticosamente pochi anni e poi inesorabilmente demolito dalla scarsa diffusione di mercato)

Gli stessi dubbi sono leciti anche pensando alle soluzioni ERP. Un leader come SAP è basato su un linguaggio progettato più di 25 anni fa che non si è mai rinnovato nel tempo. Ma anche il cuore di Dynamics NAV è lo stesso da oltre 20 anni e proprio i tentativi di svecchiamento da parte di Microsoft stanno generando tante apprensioni, perché un po’ maldestri e confusi nella visione di insieme. Basti pensare che nel 2010 il cambio del sistema di reportistica di Dynamics NAV ha messo fuori uso centinaia di migliaia di report nel mondo, rimettendo in discussione il prodotto stesso in certe situazioni. (ad esempio: quanto costa rifare 500 report, con un lavoro minimo di mezza giornata ciascuno?)

Si dirà: è normale, fa tutto parte dell’evoluzione tecnologica. Vero, ma il problema rimane e la scelta della piattaforma per una soluzione aziendale che deve durare minimo un decennio, richiede sempre particolare attenzione ed esperienza.

 

Chiama subito per maggiori informazioni +39 0113473770
oppure lasciaci i tuoi recapiti e sarai contattato il prima possibile:



 

 

Lascia un commento